La Pro Loco di Macomer L'associazione Pro Loco - Macomer è sottoposta alla vigilanza dell'amministrazione Regionale, che può esercitarla anche tramite Enti Pubblici appositamente delegati (U.N.P.L.I. D.A. 887/97). L'associazione Pro Loco aderisce all'Unione Regionale delle Associazioni Pro loco della Sardegna ed alla Unione Nazionalr Pro Loco d'Italia (U.N.P.L.I.). L'Associazione non ha scopo di lucro e può esercitare qualsiasi attività diretta od indiretta, continuativa od occasionale, al fine di realizzare i propri scopi in campo turistico, culturale, ricreativo, ecologico, paesaggistico, naturalistico, sociale e nell'ambito della solidarietà e del volontariato.
Presidente: Angela Murgia
Segretario: Silvana Bellai
Tesoriere: Maria Caterina Piredda
Consigliere: Paolo Rossi
Consigliere: Andrea Barria
Revisore dei Conti: Pasqualino Angius
Probiviri: Vittorina Petri
Probiviri: Luigi Farina
Probiviri: Franco Murgia


Gli organi dell'Associazione sono:
L'Assemblea Generale dei Soci
Il Consiglio Direttivo
Il Presidente
Il Segretario
Il Colleggio dei Revisori dei Conti
Il Colleggio dei Probiviri
DIVENTA SOCIO PRO LOCO!
Il nostro sito è lo sportello telematico per offrire informazioni al cittadino e al turista che vuole visitare la nostra città. Contattaci!
L'associazione culturale che organizza manifestazioni culturali e mantiene vive le tradizioni della nostra città con un ricco programma di appuntamenti.
Vuoi impegnare il tuo tempo libero rendendoti utile e protagonista attivo nell'organizzazione di manifestazioni culturali in città? Diventa socio Pro Loco!
Scarica in formato digitale (pdf) il libro su "Macomer", realizzato dall’Associazione Culturale Pro Loco di Macomer con il contributo finanziario del Comune di Macomer.
Gli spazi verdi e i parchi presenti nella nostra città e nelle zone limitrofe per trascorrere dei week end o pic-nic all'aria aperta. Le aree riservate attrezzate per il tempo libero.
Il complesso tombale, ubicato nei pressi di un'azienda agricola, è associato al nuraghe Tamuli dal quale dista 300 metri circa, in direzione nord-est.
i primi insediamenti e la storia di una città divenuta importante anche per le attività industriali. Le Chiese, i monumenti e il museo etnografico.